Fr. Luis Maria Leménager ha chiesto di entrare nella nostra Ca

Pubblicato su 07/07/2018
2-04-07-2018

Abbiamo ricevuto da poco una lettere di Fr. Luis Maria Leménager, nella quale ci ha chiesto di iniziare gli studi nella nostra Casa di Formazione. Questo ci ha riempiti di allegria. Trascriviamo una parte della sua bella lettera, diretta al Padre Alvaro di Maria, msp.
 
Stimato Padre Alvaro, la prego di ricevere questa lettera come conclusione del discernimento che lo Spirito Santo mi ha permesso di fare. Questo discernimento mi porta a chiedere di entrare nella Casa di Formazione del Movimento… Facendomi venire qui, Dio mi ha permesso innanzitutto di lasciare quelle cose che, in Francia, non mi permettevano vivere in grazia. Quest’anno mi ha permesso di mettere ordine nella mia vita interiore ed esteriore. Grazie a quest’ordine, che si costruisce poco a poco, posso lasciare più spazio alla grazia di Dio, senza la quale è impossibile discernere la sua volontà.  Attraverso il gusto che provo per quello che sto facendo qui (la vita religiosa, la preghiera, la comunità, il servizio ai nostri poveri bambini) in questa vita che ci rende contemplativi nell’azione mi sento nel posto giusto, come mai avrei potuto immaginare. Dio mi colma di allegria attraverso i bambini. La vita di silenzio e di preghiera che sostiene questa vita attiva mi permette di avere la pace e la serenità necessarie per chiedere, pieno di fiducia, alla Santissima Trinità e alla Vergine Maria la grazia di cui ho bisogno per essere sempre docile al servizio di Dio tra i poveri. Durante quest’anno ha preso forza un desiderio che cercavo di reprimere da anni e che ora è diventato un desiderio profondo. Il desiderio di essere sacerdote e consacrarmi totalmente a Cristo nel Movimento dei Missionari Servi dei Poveri, per essere così uno strumento della sua Misericordia. Dio ha accompagnato questo cammino con piccoli segni e soprattutto con una grande pace, che nessun altro progetto mi ha potuto dare. Posso concludere riconoscendo che lo Spirito Santo ha fatto un gran lavoro per animarmi in questo proposito di continuare il mio cammino nel Movimento. Mi ha dato tutte le risposte alle diverse inquietudini che sorgevano. Non credo di perdere nulla decidendo di consacrare la mia vita nel Movimento. Piuttosto, lascando la vita che avevo (il mio paese, la mia famiglia…) credo di fare qualcosa gradito a Dio, compiendo la sua volontà e riparando parte dei miei peccati… sperando che un giorno mi chiami alla vita eterna. Vi presento quindi il mio desiderio di entrare nella Casa di Formazione dei Missionari Servi dei Poveri, sapendo che la vostra decisione sarà quella di Dio. Spero nella vostra benedizione

Fr. Luis Maria leménager