Un sì alla vita

Pubblicato su 21/01/2019
vida

Nella nostra scuola gratuita "Santa Maria Goretti", c’è una madre che aveva già due figli di genitori diversi. S’innamorò di un terzo e rimase incinta di nuovo. L'uomo la minacciava, se non avesse abortito, di abbandonarla, ordinandogli di rimuovere quella "disgrazia". Arrivò a scuola completamente disperata. Sapeva cosa rappresentava un aborto, si tratta di uccidere un innocente, però le sue condizioni economiche erano così precarie che non voleva perdere l’appoggio dell'uomo ...

Il nostro movimento si chiama "Missionari Servi dei poveri " e sentiamo che la nostra prima missione è lì. Siamo missionari, portatori del messaggio evangelico di Cristo. E la Parola di Dio è vita. Dio è l'autore della vita. E il suo stesso Figlio, che si è incarnato nel grembo di una donna, è un modello di Vita.

Attraverso la grazia di Dio, con la coscienza libera, la signora ha accettato la sfida della vita, la sfida della fiducia in Dio. Accettò di essere respinta dall'uomo e dare alla luce la creatura che aveva nel suo grembo. Ci ha confessato che il sostegno spirituale che aveva in questa lotta era soprattutto la preghiera del Santo Rosario. Sono nate due gemelline, gli amori della sua vita, sane e forti. Di recente è venuta per ringraziarci per il supporto spirituale e materiale che ha ricevuto e continua a ricevere. I suoi due figli più grandi frequentano le nostre scuole, un ragazzo di diciassette anni nella nostra scuola, "Santi Francesco e Giacinta Marto" e una ragazza di quattordici anni nella nostra scuola "Santa Maria Goretti".

Dio è Padre e non abbandona mai i poveri che confidano in Lui. Maria, Madre della Chiesa e nostra Madre, sia sempre il nostro modello di vita e di amore, come lo è stato per quella povera donna.